TORNA INDIETRO
aggiornato il 14 Aprile 2021

Zona arancione

Aggiornato al 9 aprile 2021

Con il DL del 1 aprile 2021 vengono aggiornate le norme per il contenimento della diffusione del Covid-19. Tali norme sono in vigore da mercoledì 7 aprile. L’Ordinanza del Ministero della Salute del 9 aprile stabilisce che la Lombardia sia ZONA ARANCIONE da lunedì 12 aprile. 

Stante questa situazione, di seguito, trovate una sintesi delle indicazioni per la vita degli Oratori:

  • Coprifuoco dalle 22 alle 5. Le attività parrocchiali (comprese le azioni liturgiche) dovranno essere concluse in modo da consentire il rientro presso il proprio domicilio dei partecipanti entro le ore 22.
  • Processioni, manifestazioni non statiche, fiaccolate: non sono possibili.
  • Riunioni e incontri: possono essere effettuati se necessari alla vita delle comunità parrocchiali (si veda Protocollo aule). Non servono autocertificazioni per gli spostamenti per i residenti nel Comune di appartenenza della parrocchia. È bene comunque privilegiare, ove possibile, le modalità a distanza.
  • Catechesi: possibili i cammini di catechesi in presenza per bambini, ragazzi e adolescenti e i ritiri, nella logica dei protocolli già forniti (si veda protocollo aule). Si raccomanda attenzione alle situazioni di accesso e uscita dei ragazzi. Gli incontri di catechesi e ritiri dei genitori/adulti in presenza deve essere il più possibile limitati.
  • Attività educativa per minori: può essere svolta per tutti i minori del proprio Comune, anche in forma di laboratori, nella logica del distanziamento, dei piccoli gruppi e secondo i protocolli già in essere. Inoltre, si possono mettere a disposizione stanze, opportunamente organizzate e con postazioni distanziate, per lo studio (si veda protocollo aule). È consentita la ripresa dei corsi individuali laboratoriali (ad es. corsi musicali, laboratori di lingua…). I corsi di formazione sono possibili solo in modalità online.
  • Bar dell’oratorio: è consentita solo l’attività di asporto entro le 18 o di consegna a domicilio entro le 22.
  • Attività sportiva: “Le attività motorie e di sport di base possono essere svolte presso centri e circoli sportivi esclusivamente all’aperto senza l’uso degli spogliatoi, fermo restando il rispetto del distanziamento sociale e senza alcun assembramento. Pertanto, sempre all’aperto, sarà possibile solo svolgere a livello individuale gli allenamenti e le attività sportive di base, che il decreto del ministro dello sport del 13 ottobre 2020 individua fra gli sport da contatto. Gli allenamenti per sport di squadra, parimenti, potranno svolgersi in forma individuale, all’aperto e previo rispetto del distanziamento”.
  • Attività teatrale o spettacolare: sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico e restano chiuse le sale della comunità e cinematografiche.
  • Feste, sagre, pesche e mercatini: sono vietati.
  • Concessione di spazi: possibile la concessione di stanze per riunioni inderogabili, non possibile la concessione per feste o incontri non necessari.
ALLEGATI
Leggi tutte le disposizioni del Vicario Generale per le comunità cristiane della Diocesi
[Allegato in formato ]

CONDIVIDI

I nostri canali Social

Seguici su

ISCRIVITI ONLINE Area download Eventi segnalati